TUTTO SOTTO CONTROLLO!

Chi gestisce quotidianamente il credito lo sa bene: l’attività  di prevenzione è uno dei pilastri fondamentali per garantire la sana e robusta costituzione finanziaria dell’azienda.

Una componente essenziale e imprescindibile che, per essere svolta al meglio, deve contemplare acquisizione ed elaborazione continua di informazioni provenienti da fonti sia interne che esterne.

Il cliente o il prospect, deve essere valutato a tutto tondo sia per conoscerne il buono stato di salute finanziaria, sia per valutare come e in che misura possa essere affidato. Non solo, qualora siano già  disponibili esperienze di pagamento è opportuno analizzarne a fondo il profilo per scoprire abitudini, evoluzione del fatturato, esposizione, DSO.

Solo elaborando ogni variabile in gioco si può giungere ad una ragionevole valutazione della singola posizione assegnando quindi un rating e una classe di rischio reali.

Ma il fattore di evidente criticità  nella conduzione di questa attività  è determinato dall’evoluzione continua degli scenari e delle informazioni reperite; in buona sostanza dalla ‘freschezza’ degli indicatori. La rischiosità  di un cliente infatti può drammaticamente variare anche da un giorno all’altro, può essere il caso di: una allerta grave proveniente dal fornitore di informazioni commerciali, una indiscrezione raccolta da un addetto alle vendite o da un collector, piuttosto che il fenomeno da manuale dell’aumento degli acquisti e del parallelo ritardo nei pagamenti.

In questo quadro risulta evidente come l’individuazione delle anomalie all’interno del portafoglio clienti, non sia operazione nè agevole nè tantomeno semplice. Servono competenze specifiche, esperienza, una buona dose di intuito ma soprattutto tanto tempo e pazienza da dedicare.

Esistono poi le attività  di routine, revisioni di fido, termini e condizioni di pagamento; azioni che devono affiancare la gestione dei casi più ‘caldi’.

0 (1)

PREVENIRE CON CREDIT BOARD

In tema di prevenzione Credit Board si propone come un vero e proprio sistema automatizzato di check-up.

Grazie alla base dati costantemente aggiornata con le informazioni relative ai movimenti tracciati ogni giorno dal sistema gestionale, le abitudini e gli score di pagamento e le info commerciali che possono essere acquisite sia in forma automatica che manuale, Credit Board è in grado di misurare con precisione ogni singola posizione e di rapportare tra loro i vari indici, isolando e presentando puntualmente i profili a più alto rischio. Non solo, suggerendo anche ad ogni attore aziendale quale azione intraprendere per intervenire nella maniera più efficace.

In questo modo, a valle della fase di elaborazione compiuta autonomamente dal sistema, si possono facilmente individuare in ogni istante le posizioni più critiche agendo con la tempestività  necessaria e soprattutto con gli interlocutori più adatti; procedendo ad esempio a richiedere un rapporto informativo per la ridefinizione di un affidamento oppure segnalando alla forza vendita una situazione di criticità  dovuta all’eccessivo aumento dell’indice di DSO rispetto al dato storico, forzando il blocco ordine nei casi più gravi.

Non ultimo, Credit Board è in grado di produrre e rappresentare graficamente indici ed informazioni storiche attribuiti alle risorse aziendali che influiscono nella gestione del credito. Venditori singoli oppure raggruppati per area, divisione, business unit e collectors: ogni profilo aziendale può essere monitorato con la stessa attenzione prestata nei confronti dei clienti. Attenzione che contribuisce a sviluppare una strategia di prevenzione più aggressiva, condivisa a tutti i livelli dell’organizzazione e che può moltiplicare sensibilmente i propri effetti se integrata da un meccanismo di incentivazione del personale.

cb_prev_01